X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.
  • Seguici su

  • +39 0761.799923


  • di Tuscia un po'

    Agri-food Street-food

    17/08/2017 - 20/08/2017



    In questi giorni è stato presentato a Bolsena il programma della settima edizione della manifestazione “di Tuscia un po' “ mostra mercato dei prodotti agricoli e dello street food di qualità. La kermesse si svolgerà dal 17 al 20 agosto 2017 nel suggestivo centro storico della cittadina lacustre, dove saranno allestiti circa quaranta stand dedicati ai prodotti tipici di qualità del territorio.

    “ di Tuscia un po’” è ormai un’importante realtà ben consolidata e conosciuta non solo nel Lazio ma anche nelle regioni limitrofe. Anche quest'anno il programma proposto dalla fiera sarà ricco di proposte culturali con visite guidate nei maggiori siti di interesse storico, cinema all'aperto, pomeriggi danzanti e serate musicali ma anche convegni, mostre fotografiche e rassegne aventi come tema centrale l'alimentazione. Si è anche tracciato il bilancio dell’edizione del 2016 che si è articolata in quattro giorni.
    I numeri della manifestazione sono stati di tutto rispetto con migliaia di degustazioni di vini presso l'Enoteca della Tuscia, allestita nella Sala Cavour e nelle sei cantine storiche della manifestazione alla quale erano abbinate altrettante aziende vitivinicole della Tuscia.

    Altrettanto successo per la Terza edizione di “ Bolsena Street Food”, che all’interno di “ di Tuscia un po’ “ propone assaggi delle prelibatezze agroalimentari della Tuscia come il pesce di lago, i salumi, i formaggi, gli ortaggi, i legumi e i dolci che grazie ai bar, ai ristoranti, alle aziende agricole e ai laboratori alimentari che propongono questo nuovo modo di consumare il cibo.



    Oltre all’ormai tradizionale gara del Kottabos, antico gioco etrusco che ha il vino come protagonista, si è intensificata anche l’attività degli spettacoli grazie all’allestimento del nuovo spazio Giardini di Tuscia, che ha permesso l’alternanza di incontri culturali e di spettacoli musicali. Sul palco si sono esibiti gruppi cantautorali del territorio, artisti di strada e la Compagnia delle Lavandaie di Bolsena.

    Si è svolta anche la prima edizione della competizione ‘Lansagnolo d’Olivo’, una gara atta ad impastare e a stendere la sfoglia più sottile e regolare possibile, sfida unica nel suo genere.



    Unica nel suo genere è stata anche la Lotteria delle Carrette, resa possibile grazie all’aiuto delle ragazze del Centro Giovanile, che si è svolta l’ultimo giorno della manifestazione. I premi in palio erano cinque carrette contenenti prodotti agroalimentari.



    Dunque Il bilancio dell’edizione 2016 è positivo sia per la partecipazione che finanziariamente , Di Tuscia Un Po’ è una manifestazione sostanzialmente autosufficiente con i contributi pubblici che ammontano a meno del 10% dei costi. Ma che riesce ad incrementare anche i fatturati delle attività commerciali e turistiche di Bolsena, che proprio nei giorni della fiera, risentono in maniera positiva non solo partecipando attivamente allo street food ma proponendo anche i prodotti tipici del territorio.



    Oltre alla perfetta macchina organizzativa, tutto ciò è stato reso possibile grazie all'Amministrazione Comunale, al Credito Cooperativo di Pitigliano, alla Coop Amiatina, al Frantoio Battaglini, a Lago Vivo e a Gocce Etrusche, da sempre i maggiori sostenitori della manifestazione.



    Condividi su:

    TUTTI GLI EVENTI

    Gemellati con


    Cookie - Privacy

    Sviluppato da InfoMyWeb - Segnalato su TusciaInVetrina.info - Credits